La torta mimosa

eventi speciali | I consigli della nonna

La torta mimosa

È il dolce tipico della Giornata della Donna per l’8 marzo. Questo dolce trae la sua ispirazione dal fiore della mimosa, il fiore simbolo di questa festa. La sua nascita è collocata intorno agli anni Cinquanta, ad opera del pasticcere Adelmo Renzi, a Roma. Egli infatti pensò di ricoprire l’intera superficie della torta con pezzetti di pan di Spagna che potevano ricordare i piccoli fiori gialli del fiore. Il debutto ufficiale sarebbe avvenuto a Sanremo, nel 1962, durante un concorso dolciario vinto dalla creazione di Adelmo Renzi. Il nome era stato scelto in realtà per omaggiare la città dei fiori, ma grazie ad esso diventò il dolce simbolo della festa della Donna. 

La preparazione non è complessa ma richiede un po’ di pazienza: la base è la ricetta classica del pan di spagna, spruzzata con un liquore dolce, tipo marsala, ma sei si preferisce anche con succo di ananas. La farcia è composta da crema pasticcera, con l’eventuale aggiunta di panna montata. Infine la decorazione è composta da una fetta orizzontale di pan di Spagnache, opportunamente sbriciolata, servirà a creare “l’effetto mimosa”.

 

La Festa della Donna

La Giornata Internazionale dei diritti della donna ogni anno serve a ricordare le lotte sociali che le donne hanno dovuto compiere, le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state, e sono ancora, oggetto in tutto il mondo. È una ricorrenza nata nel 1909 negli Stati Uniti, arrivata in Italia nel 1922. Negli anni che seguirono durante le guerre mondiali qualsiasi celebrazione venne sospesa, ma le donne non smisero mai di combattere per i loro diritti. In Italia fu con la fine della Seconda Guerra mondiale, l’8 marzo 1946, che fu celebrato in tutta l’Italia vedendo la prima comparsa del suo simbolo, la mimosa, che fiorisce tra febbraio e marzo, secondo un’idea di Teresa Noce, di Rita Montagnana e di Teresa Mattei. In particolare fu l’episodio in cui quest’ultima, dirigente dell’Unione Donne Italiane, scrisse a Pietro Longo: “Scegliamo un fiore povero, facile da trovare nelle campagne”.

Oggi il mito che collega la festa della donna al triste evento dell’incendio del 1908 presso l’industria tessile Cotton di New York, in cui rimasero uccise 146 donne, oramai è stato sfatato da tempo, attribuendo alla festa le vere origini.

 

Nonna Vincenza realizza numerosissimi prodotti: dai dolci secchi quali le paste realizzate con le mandorle, con i pistacchi e con le nocciole, ai dolci freschi che ogni giorno potete trovare e gustare presso i nostri punti vendita di Catania, Roma e Milano. Come gli imperdibili cannoli, sempre riempiti sul momento, per non perdere la croccantezza della cialda, con la ricotta fresca a km 0.

I sapori dell’Etna

  In Sicilia la stagione autunnale è una dolce esplosione di profumi e sapori legati al vulcano etneo. Tra i paesini sparsi alle pendici della montagna si svolgono varie sagre e feste dedicate ai prodotti tipici. A Bronte, in provincia di Catania, si svolge...

Crostini di pane con Pesto di Pistacchio

  I crostini di pane con Pesto di Pistacchio di Nonna Vincenza sono un antipasto sfizioso e veloce  per deliziare i vostri ospiti durante un aperitivo o una cena. Il nostro Pesto viene preparato con il 60% di pistacchi di prima qualità, solo con un'aggiunta di olio, è...

Torta Cannolo siciliano

Torta Cannolo Nonna Vincenza è sempre alla ricerca di nuove ricette. Ecco un nuovo modo creativo per utilizzare il Kit Cannoli di Nonna Vincenza.   Prepara la base della torta cannolo. Riduci la scorza dei cannoli in polvere con un mixer o chiudile in un sacchetto e...
Newsletter