I dolci di Nonna Vincenza

Cresciuti con la dolcezza di Nonna Vincenza, esportiamo la tradizione in tutta Italia

Tradizione di famiglia

la nostra è una storia di Sicilia

I laboratori

Nei nostri laboratori ogni giorno ci impegniamo per non perdere le antiche ricette siciliane, anche a costo di affrontare pazientemente lavorazioni più lunghe.

La qualità

La qualità che contraddistingue i nostri prodotti ci dà una soddisfazione impagabile, specialmente quando scoviamo la felicità sui volti dei nostri clienti mentre gustano le nostre preparazioni.

I prodotti

Dopo aver posto le basi e le regole della pasticceria di famiglia, secondo le ricette autentiche della tradizione, Nonna Vincenza prepara ancora oggi i suoi dolci con la stessa identica passione di una volta.

Pasticceria e tradizione

Dal 1997, più di vent’anni di bontà

C’era una volta e, grazie a Dio, c’è ancora oggi Nonna Vincenza, una nonnina molto arzilla e carina che ha il vizio di fare dei dolci meravigliosi. La sua è la storia di un’antica tradizione dolciaria, che ha origine negli anni ’30 ad Agira, un paesino fiabesco dell’entroterra siciliano, le cui tradizioni dolciarie sono tra le più rinomate: le cassatelle, le infasciatelle, i buccellati, gli amaretti, le nocatole sono dolci conosciuti in tutto il mondo, grazie anche a Nonna Vincenza.

Fin da piccola, affascinata dal rito preparatorio dei dolci, Vincenza frequenta il laboratorio della Zia Provvidenza, suora laica dolciera del paese, che prepara i dolci per i banchetti di nozze degli abitanti del posto. Suor Provvidenza e Vincenza sono talmente brave e ben volute che gli sposi promessi pensano prima a prenotare i dolci e poi a tutto il resto, in un’epoca, intorno gli anni ’40, in cui i banchetti sono solo ed esclusivamente a base di dolci e rosoli. Tanta arte e maestria, unita all’operosità, forgiano la piccola Vincenza e la preparano alla vera passione della sua vita: preparare dolci per le persone a lei più care.

Gli anni trascorrono felici preparando diverse bontà per allietare matrimoni, nascite, comunioni, cresime e per festeggiare tutte le feste sacre. Vincenza nel frattempo diventa una donna; oltre ai dolci si appassiona alla musica, canta nel coro della parrocchia e, tra un mottetto e un dolcetto, fa innamorare Giuseppe, il maestro di musica che diventa presto suo marito. Vi lasciamo intuire chi prepara i dolci per il banchetto di nozze… Vincenza si dedica con amore al marito e ai suoi sette figli, preparando esclusivamente per loro i suoi deliziosi dolci. Nella loro casa si respira un’aria gioiosa, mista a melodie meravigliose, voci di bambini e odori inebrianti di cannella, vaniglia, limoni.

Il valore della Famiglia

tramandato da generazioni

Negli anni ’70, per offrire ai figli un futuro migliore, Vincenza e Giuseppe si trasferiscono in città a Catania. Durante il trasloco, nella confusione degli scatoloni, viene alla luce un antico scrigno di latta contenente le “ricette” che hanno accompagnato Vincenza nei momenti importanti e di crescita della sua vita. Nell’ aprirlo Vincenza viene inebriata da un forte odore di vaniglia, che rievoca in lei ricordi lontani, risvegliando la “missione” della sua vita. Fra una faccenda e un’altra, inizia allora con una passione straordinaria a preparare in casa dolci per gli amici più cari, insieme all’ aiuto dei figli.
Di anno in anno, questa cerchia di “amici-clienti” si amplia e Vincenza considera l’idea di aprire un laboratorio di pasticceria a Catania. Immagina una pasticceria in cui i clienti vengano accolti con cura e amore, vengano considerati come persone care a cui offrire dolci tradizionali, preparati con la stessa dedizione e passione con cui una zia, una mamma, una nonna preparano dolci per le persone amate per far rivivere loro momenti di gioia ed “emozioni meravigliose”. Il suo desiderio deve essere temporaneamente messo da parte per la titubanza del marito che non crede in un eventuale successo dell’attività. 

La passione di Vincenza però non smette di crescere e il suo sogno finalmente si realizza negli anni ’90. Vincenza, nel frattempo diventata nonna, apre la sua prima pasticceria denominata “I Dolci di Nonna Vincenza”, nel cuore della Catania barocca, nella centralissima piazza San Placido a Palazzo Biscari, distante pochi metri da piazza Duomo e dal Teatro Bellini. L’esperienza di tutta una vita, l’amore per le tradizioni della Sicilia e il desiderio di non disperdere un vero e proprio patrimonio culturale sono gli ingredienti base che Nonna Vincenza e i suoi figli utilizzano per avviare la nuova attività, che da subito riunisce una clientela selezionata e raffinata, amante dei sapori siciliani più antichi e genuini.

Vieni a trovarci, assapora i nostri prodotti

La vera pasticceria siciliana in tutta Italia
Dove siamoNonna vincenza
Newsletter